lunedì 20 aprile 2009

Lavori in corso


Qualcuno già lo sa, sono mesi che sono alle prese con il tentativo di sistemazione di un nuovo studiolo da dedicare a tutte le mie cose di naturopatia.

Non so se capita anche ad altri, ma a casa mia quando si devono intraprendere attività di sistemazione, occorre sempre farne altre 200 a cascata prima di poter arrivare a fare quella che si desiderava.

Il classico: "per spostare questo, devo prima spostare l'altro, e metterlo li, ma prima sposto quest'altro, e visto che lo sposto non posso non dare il bianco... cambiare le tende... pulire dietro... e quant'altro".

Abito in una casetta, ma come dice il nome, si tratta di una casa piccola, anche se singola, e il decidere di adibire una stanzetta a studio per me ha comportato una serie di pensieri prima e di azioni poi, visto che naturalmente la stanza in questione era occupata da altro.

Moltissime di queste cose comportano anche lavori di facchinaggio che non sono in grado di gestire da sola, quindi devo far intervenire i miei uomini di casa. Chiaro che appena comincio a dire: "io avrei un'idea..." a loro iniziano a venire le bolle, all'Archi. viene male, il pargolo fa no con la testa e cerca di scomparire e non farsi trovare per i mesi che seguono.

Quando poi inizio ad elencare le azioni successive che occorre intraprendere, il marito prima ammutolisce, poi mi chiede se è assolutamente necessario, il figlio inizia a fare questioni dicendo che sicuramente non l'ho pensata abbastanza e che ci deve essere un'altra soluzione.

A questo punto inizia l'opera di convincimento : "ma vedi se facciamo così possiamo risolvere questa cosa... poi ne trarresti vantaggio anche tu... potrei riuscire a trovare meglio le cose... liberiamo spazio nella stanza...." Poi finalmente li convinco, ma devo ancora trovare il modo di far iniziare i lavori, con l'aria che tira adesso dobbiamo farceli praticamente tutti noi, ora l'Archi non è portato per niente ai lavori di bricolage, al pargolo vengono molto bene ma non sono affatto la sua massima aspirazione, quindi altro round di convincimento, seguito da uno di minacce, insomma siamo in ballo con queste prime fasi dall'autunno scorso. Siamo riusciti a svuotare i locali verso ottobre, poi abbiamo fatto venire il tecnico che doveva occuparsi della sistemazione elettrica (che non poteva essere gestita da noi) e anche di predisporre l'impianto di riscaldamento della stanza.

Fatto questo toccava a noi, chiudere tutte le tracce fatte dall'elettricista e stuccare tutti i buchi ci ha preso fino a 15 gg fa. Poi dopo un nuovo sollecito da parte mia, l'Archi. ha finalmente preso 3 giorni di ferie da dedicare esclusivamente allo studiolo! E' stato a casa dallo scorso mercoledì, e adesso abbiamo : 4 muri dipinti, un pavimento a listoni posato, il battiscopa su 3 lati (manca quello più complesso in quanto storto), la decorazione a stencil quasi completata, e, cosa per me esaltante, 2 librerie già posizionate e piene di libri! Ci è voluto un po' ma adesso ho finalmente uno studiolo che inizia a prendere forma!

Dobbiamo ancora risolvere un problema consistente legato alla porta di divisione tra il mio studiolo e la lavanderia, ma spero di riuscire con l'aiuto del pargolo a risolvere il problema tecnico, così potremo montare la porta a soffietto che abbiamo acquistato. A questo punto mancheranno solo più la credenzina vecchia e un billi (ikea) che sono in questo momento stipati nel mini alloggio di mia mamma (in mansarda) e che l'Archi ha riempito con un sacco di cose che non sapeva bene dove mettere, questo comporterà del tempo, anche perché in mansarda c'è lo studiolo suo, e dobbiamo assolutamente mettere mano anche a quello per poter sistemare le cose e liberare i famosi due armadi da portare sotto da me.


Insomma dopo tutto questo racconto suppongo che si sia capito che sono esultante, il mio studiolo ha finalmente preso forma, in settimana porto sotto la scrivania, il mobile della stampante, le poltroncine e anche se mancheranno dei pezzi potrò quasi organizzare dei tours guidati ai nuovi locali.

8 commenti:

valverde ha detto...

In bocca al lupo e complimenti... baci val

dede ha detto...

contiamo sul tour virtuale per partecipare anche noi! sempre entusiasmante fare questi lavori

cassandrina ha detto...

Se il biglietto per il tour è alla portate delle mie tasche...vuote!.. mi prenoto subito...sono troppo curiosa di vedere come si organizzano gli altri, io ho tutto il mio materiale dentro giganteschi scatoloni incellophanati sotto il portico!!!

marinella ha detto...

Dede, appena pronto ti prometto un tour virtuale.

Cassandrina, non sai come mi consola sapere dei tuoi scatoloni, io ho ormai da quasi 6 mesi un armadio in legno sul terrazzo che aspetta di essere portato in casa (ma devo fare spazio) e tutte le volte che piove incrocio le dita sperando che lo stravento non arrivi fin li. Ci ho messo dentro la maggioranza delle mie cose Hobbistiche, anche se ne ho ancora parecchie in giro, ma spero che appena ultimati tutti gli spostamenti potrò rimettere dentro l'armadio e sistemare le varie cose dentro. Ciao

Gatadaplar ha detto...

caraaaaaaaaaaa che bello!!!
non vedo l'ora di vedere le foto del locale!!! ... perchè poi ce lo mostri vero?! :)

è che adesso mi hai fatto venire una gran voglia di sistemare da me... :PPP sono mesi che usiamo il tavolo della sala da pranzo come tavolo da lavoro... :*)))

Un bacione grande!!!!

marinella ha detto...

Monia, farò sicuramente le foto appena sarà completato almeno il grosso, vorrei avere posato anche la porta a soffietto e portato sotto anche i mobili, per la scrivania non dovrebbe tardare, ma mancherà la credenzina e un billi con ante che l'architetto deve prima svuotarmi. Magari appena sistemate le prime cose faccio delle foto e poi ne farò altre una volta ultimato il tutto, anche perchè temo che ci vorrà un pochino di tempo per arrivare ai dettagli finali. Baci

Mammazan ha detto...

Ma quanta pazienza ci vuole con questi uomini!!!
Ma tu non moillare!!

marinella ha detto...

E non ho mollato Graziella, il mio studiolo è ormai a buon punto, ci sono i mobili, ci sono i libri, mancano solo il lampadario una porta di divisione, che sarà presto montata, e qualche piccolo dettaglio, ma ci siamo. Adesso devo solo sistemare il resto della casa, un gioco da ragazzi! Baci