venerdì 23 giugno 2017

MAIONESE AL BASILICO E ZENZERO

Questa versione della maionese è veramete piacevole e interessante, l'ho usata per condire un'insalata russa fatta in casa, ma sarebbe perfetta anche per del semplicissimo pesce al vapore.
Io faccio la maionese con il magic bullet perché è rapidissima da preparare con quello, ma si può fare benissimo anche con un buon frullatore ad immersione. La ricetta base è quella solita per la mia maionese, con in aggiunta le foglie di basilico e un pezzetto di zenzero fresco.




Ingredienti per circa 1 bicchiere di maionese

Per la mia maionese base:
1 uovo bio
1 cucchiaio di senape di digione
1 cucchiaio di aceto di mele
3 gocce di olio essenziale di limone bio (facoltativo ma da provare mi ringrazierete)
il succo di mezzo limone
1 cucchiaino raso di sale marino integrale
circa 200/250 ml di olio EVO delicato o di olio di semi, meglio se di vinacciolo o di arachide.

Inoltre per questa versione:
2 foglie grandi di basilico fresco
1 rondella di zenzero fresco sbucciato, di circa mezzo cm

Procedimento:

Che usiate il frullatore ad immersione o il magic bullet come faccio io, mettere sul fondo del boccale, nell'ordine: la senape, l'uovo intero, l'aceto, il sale, le foglie di basilico spezzettate a mano, la rondella di zenzero divisa in 4 parti, le 3 gocce di olio essenziale di limone, metà della dose di olio.
Azionare l'apparecchio, per una decina di secondi. Con il bullet, si disferà tutto immediatamente e la maionese inizierà a prendere, aprire (o alzare il frullatore ad immersione) aggiungere l'olio restante e il succo del mezzo limone, e frullare ancora una volta, la maionese dovrebbe prendere e rassodarsi definitivamente. 
Viene di un leggero verdino pallido.  Il sapore è aromatico e delicato, lievemente limonoso.

Note:
- Uso l'olio essenziale di limone perché aggiunge un delicatissimo aroma di buccia di limone anche se non ho in casa limoni bio da grattugiare, inoltre non lascia residui granulosi.  Come ulteriore beneficio l'O.E. di limone stimola la digestione ed è perfetto anche nel condimento di una comunissima insalata verde.  Unico accorgimento, se usate O.E. di limone in un'insalata dovete TASSATIVAMENTE diluire 1 o massimo 2 gocce in un cucchiaio di olio prima di mescolare il tutto nell'insalata, questo per distribuire equamente il prodotto, diversamente rischiate una foglia che sa di O.E. in modo eccessivo e il resto niente.  Naturalmente nella maionese la diluizione è automatica.  Per le dosi: in una maionese 3 gocce vanno bene, per condire un'insalata non supererei le 2 gocce, l'aroma è potente e meno è sempre meglio. Sia l'O.E. che il succo di limone in questa ricetta sono da considerare aromi.

- L'aceto al contrario ha 2 usi, il primo per facilitare l'emulsione, assieme alla senape, la seconda di conservazione.  Quando si mette aceto nella maionese, si conserva molto meglio, naturalmente se conservata correttamente in frigorifero.  Anche se durerà pochissimo perché va a ruba.

- La senape non incide sull'aroma in modo evidente, ma è importante per facilitare l'emulsione, in genere quando si fa la maionese con la senape e l'aceto è quasi impossibile che impazzisca.  Certo può capitare, ma in casi rarissimi e si può sempre riprendere ripartendo con un uovo nuovo.

- Se mai la maionese dovesse impazzire ecco come la si riprende: travasare la maio impazzita in una ciotola, ricominciare con un uovo nuovo, la senape, il sale, l'aceto e olio nuovo, una volta che la maio ha preso, perché prende! si inizia ad aggiungere la maionese impazzita 2 o 3 cucchiaiate per volta.  Quella impazzita si legherà a quella sana e alla fine si ottiene semplicemente una dose doppia di maionese, regolare di sale e di succo di limone e mettere in un barattolo in frigorifero.  Dovrete solo inventarvi ricette per farla andare.

- Io uso il magic bullet perché lo trovo fantastico, non lo mollo neanche se ho il mio fidato bimby, e quando si guasterà mi prenderò una delle versioni successive (i nuovi modelli si chiamano nutri bullet).
Perché: prima di tutto per l'estrema praticità, soprattutto per le piccole dosi, il boccale piccolo è grande come un bicchiere da acqua, ed è quello che si usa maggiormente, si tritano dosi piccole di prezzemolo o altre erbe, è fantastico per fare mille salse, dal pesto al bagnetto verde, passando dalla salsa tonnata.  Poi c'è un barattolo da circa 400 ml che è perfetto per i frullati e gli smoothies, monoporzione, si mette tutto dentro si frulla e si beve direttamente dal barattolo.  Il mio beneamato bimby non si tocca, ma per le piccole dosi non è pratico diciamocelo, se si frulla poco prezzemolo finisce tutto sui lati del boccale e sporcare tutto per una quantità minima non ha proprio senso.  Quindi non toccatemi il mio bimby, ma neanche il mio bullet.
Adesso ci sono delle versioni nuove che sono più potenti e permettono di usare l'apparecchio per tempi più lunghi, ma già con la versione base, in cui le istruzioni dicono di non far lavorare l'apparecchio continuamente per più di un minuto per volta, in quel minuto si fa veramente di tutto.

-
 


Nessun commento: