lunedì 30 maggio 2011

Aggiornamento sui nuovi esperimenti in fatto di cremine

Non ho ancora fatto foto, ma prossimamente mi attivo anche per questo (devo ricaricare la macchina fotografica) ma sono così contenta che avevo voglia di condividere.

Ultimamente mi sono cimentata in qualche nuovo esperimento di cosmetica, per prima cosa ho provato con il make up minerale home made, in particolare ho fatto degli ombretti: viola, marroncino e una base rosata. Risultato, sono venuti bene! e cosa ancora migliore, tengono bene in posa e non fanno quelle antipatiche righe lungo la piega della palpebra. Voglio ancora lavorare su quello rosato perché lo vorrei ancora più luminoso di quanto sia, ma sono sulla buona strada.

Sempre in tema trucco, ho fatto un fondo tinta fluido, all'inizio temevo di non riuscire visto il colore grigiastro che prendeva, ma si trattava solo della prima fase, alla fine ho ottenuto un prodotto chiaro, leggermente rosato ma senza eccedere, adatto alla mia carnagione pallida, che si stende molto bene, non lascia il segno di demarcazione tra dove è applicato e dove non lo è, non è ne lucido ne grasso, uniforma bene il colorito e tiene molto bene. Sono assolutamente estasiata, il problema sarà forse quello di riuscire a ripetere la prova, visto che ad un certo punto ho continuato ad aggiungere pigmenti ad occhio.

Quali ingredienti ho usato, per la parte grassa di questi prodotti (ne occorre un po' anche in questi) : olio di prugna, noto per essere un olio secco e con un delicato profumo di mandorla, e una punta di burro di carite, dei pigmenti naturali a base di ocre acquistate personalmente nel Luberon (nel sud della francia vicino ad Avignon), si tratta proprio delle ocre che vengono usate nei cosmetici a base di terre naturali, che hanno il vantaggio di colorare moltissimo e di non essere comedogene in quanto non vanno ad ostruire i pori, inoltre non sono allergizzanti perché si tratta di minerale inerte. Sono gli stessi tipi di pigmenti che venivano usati tempo fa dai pittori, quando non esistevano ancora i colori pre impastati moderni. Il tutto viene impastato con l'aiuto di un impasto di diossido di titanio e olio di ricino acquistato già pronto, di cui si usa una piccolissima parte, come legante.
Poi visto che avevo finito le scorte ho fatto uno splendido deodorante naturale a base di oli essenziali, gel di aloe e allume di rocca da spruzzare, funziona molto bene e posso finalmente abbandonare quello commerciale, avevo fatto qualche altra prova in precedenza ma non era mai stata conclusiva e visto che non posso farne a meno, ho continuato ad usare un prodotto per me funzionava molto bene ma che, vista la composizione mi turbava non poco.

Ho anche fatto uno shampoo solido, da usare come una saponetta sui capelli bagnati, e questa volta posso finalmente dire che sono riuscita a fare uno sciampo adatto ai mie capelli finissimi che si annodano molto e con una tendenza grassa alle radici. Non ho neanche bisogno di usare il balsamo, i capelli rimangono puliti a lungo, si districano piuttosto facilmente, il potere lavante è ottimo e posso aggiungere degli oli o dei burri nutrienti senza perdere potere schiumogeno.

Ultimo esperimento, il dentifricio in crema, avevo già fatto quello in polvere che va molto bene, ma volevo tentare un prodotto in pasta, in modo da non dover intingere lo spazzolino in una scatola comune, ho quindi fatto una pasta a base di argilla bianca super fine, bicarbonato di sodio, glicerina vegetale, oli essenziali, e ho messo il tutto in un contenitore "airless" (quelli che hanno il fondo che sale man mano che si usa il prodotto) temevo che il foro fosse un po' piccolo per far uscire il prodotto impastato, invece esce molto bene e anche in questo caso la prova è riuscita con successo.
Adesso sono molto gasata, voglio provare qualche nuova ricetta anche per la casa, ho trovato una ricettina per fare un prodotto anti calcare che mi incuriosisce parecchio.

Seguito alle prossime puntate...

2 commenti:

Elena ha detto...

Ma sei una forza della natura! Bravissima!
Rimango in attesa del seguito.
Ciao

Anonimo ha detto...

Grande Marinella!Cry