giovedì 22 aprile 2010

Ulteriori notizie sulla Stevia

Traggo dalla newletter della Leva di Archimede la seguente informazione che fa ben sperare, anche se ci vorrà ancora del tempo:

L'EFSA ha valutato la sicurezza della stevia (finalmente!) ora vediamo quanto ci mette la commissione EU ad approvare questo meraviglioso dolcificante.

L'EFSA valuta la sicurezza dei glicosidi steviolici

Fonte: EFSA

Il gruppo di esperti scientifici dell'EFSA sugli additivi alimentari, il gruppo ANS, ha valutato la sicurezza dei glicosidi steviolici, ovvero di dolcificanti estratti dalle foglie di una pianta, e ha stabilito una dose giornaliera accettabile per il loro consumo che non comporti rischi per la salute. La valutazione è stata trasmessa alla Commissione europea che dovrà decidere se autorizzare o meno le sostanze nell'Unione europea per l'uso proposto, in particolare in alimenti senza zucchero o a ridotto tenore calorico come alcune bevande aromatizzate, confetteria senza zucchero aggiunto o zuppe a ridotto tenore calorico.

Gli esami tossicologici hanno evidenziato che le sostanze non sono genotossiche, né cancerogene, né collegate a effetti avversi sul sistema riproduttivo umano o nei bambini in fase di crescita. Il gruppo ha fissato una dose giornaliera ammissibile (DGA)[1] pari a 4 mg/ kg peso corporeo/die per i glicosidi steviolici, un livello coerente con quello già definito dal comitato congiunto di esperti FAO/OMS sugli additivi alimentari (JECFA).

Il gruppo osserva, tuttavia, che la DGA può essere superata sia dagli adulti sia dai bambini se tali dolcificanti vengono impiegati ai massimi livelli proposti dai richiedenti.

I glicosidi steviolici sono dolcificanti intensi estratti dalle foglie della pianta Stevia (Stevia rebaudiana Bertoni). Il potere dolcificante di tali sostanze, quali gli steviosidi e i rebaudiosidi, è 40-300 volte superiore a quello del saccarosio.

L'EFSA ha esaminato i dati relativi alla sicurezza contenuti in tre fascicoli presentati a supporto di richieste di autorizzazione. Gli additivi alimentari come i dolcificanti devono essere esplicitamente autorizzati a livello europeo prima di poter essere utilizzati negli alimenti.

[1] La dose giornaliera ammissibile è la quantità di una sostanza che si può consumare su base giornaliera durante l'intero arco della vita senza alcun rischio apprezzabile per la salute.

Vi ricordo che in Francia la vendita della stevia come dolcificante è autorizzata da settembre scorso per un periodo di prova di 2 anni, comunque anche loro la importano dalla Germania dove viene prodotta ed esportata all'estero già da diversi anni. Tra l'altro, i produttori lo esportavano segnalando che si trattava di un prodotto per uso "cosmetico", ora la dicitura c'è ancora, ma hanno aggiunto che in molti paesi il prodotto viene utilizzato come dolcificante alimentare.

sabato 3 aprile 2010

La Colomba di Pupina

Quest'anno mi sono di nuovo cimentata nella produzione della colomba, ho utilizzato la ricetta già collaudata di Pupina, continuo a non trovare gli stampi specifici da colomba, quindi mi limito a brutalizzare uno stampo di alluminio per farlo sembrare vagamente ad una colomba, molto vagamente. Per la ricetta ho seguito alla lettera la Sua, quindi vi rimando a Lei.
Ecco le foto prima di infornare e appena sfornata.

BUONA PASQUA

Queste sono le colombine appena sfornate che ho fatto con il nuovo stampo che mi sono regalata.

La ricetta è quella del preparato allegato quindi nessun merito, ma appena le rifaccio vi metto la mia.
BUONA PASQUA A TUTTI